Atlante urbano

attenzione



 

L'Atlante Urbano della Città di Latina è il risultato di un'esplorazione sistematica degli archivi, pubblici e privati, di quegli architetti, ingegneri e delle diverse figure di "tecnici" che hanno contribuito, con le loro opere e le loro idee, alla costruzione della città che abbiamo ereditato.

I materiali di archivio sono stati, in gran parte, inventariati ed acquisiti in forma digitale. L'organizzazione dei documenti, delle vicende storiche e delle ricostruzioni critiche è finalizzata alla diffusione di materiali altrimenti non intelligibili perchè frammentari e comunque non sistematizzati in un corpus unitario.

L'opera ha visto l'impegno decennale di varie professionalità che hanno prestato la loro opera, in termini di volontariato, all'interno della Casa dell'Architettura, un Istituto di cultura urbana che dal 1998, anno della sua fondazione, persegue l'obiettivo di descrivere la forma urbana della città e lo studio dei suoi processi di trans-formazione attraverso:
- Raccolta, classificazione sistematica, conservazione e divulgazione sia di tutti i progetti relativi ad edifici non più esistenti che di parti urbane o edifici solo "disegnati"
- Elaborazione di una pianta tipologica
- Schedatura degli edifici
- Ricostruzioni critiche mediante elaborazioni grafiche e realizzazione di modelli in legno
- Sistemazione e divulgazione degli apparati documentari mediante l'utilizzo di tecniche informatiche

Il progetto, infatti, è finalizzato alla pubblicazione on-line di un webGIS che consenta all'utente la possibilità di interrogare la pianta tipologica della città per ambiti tematici (periodo storico, tipologia di edifici, archivi di architetti, ubicazione, piani regolatori, progetti urbani, concorsi, ecc.).

La descrizione della forma urbis è affidata ad una pianta in scala 1:500, elaborata attraverso la rappresentazione simultanea della città attuale, degli edifici demoliti e di quelli solo progettati di un certo rilievo, cui viene riconosciuto un particolare valore strategico per la comprensione di alcune parti della città che, ad oggi, restano incompiute o irrisolte.
Il webGIS è composto da quattro sezioni cartografiche: Strutture Edilizie, Progetti Urbani, Concorsi, Piani Regolatori. Per ognuna di queste è possibile consultare la documentazione georeferenziata (in formato vettoriale o raster), dotata di relazione con archivi descrittivi ed un elevato numero di "Allegati" quali fotografie, progetti, disegni, modelli, ed altro ancora...
una volta scelta la sezione di interesse, sul lato superiore della pagina web sono a disposizione dell'utente i comandi di gestione del GIS, è possibile interrogare la cartografia selezionando in carta un complesso architettonico vengono restituite delle anteprime fotografiche e tutta la documentazione ad esso allegata.