CARRELLO

ACQUISTA

GIUSEPPE NICOLOSI Scritti 1931-1976
L. ARCANGELI (a cura di)

Raccolta completa degli scritti di Giuseppe Nicolosi sull'architettura, la professione e la società

2013 CASA DELL'ARCHITETTURA 978-88-89002-09-4 608 € 27,00

J. I. LINAZASORO
S. PRESI (a cura di)

Edizione italiano | francese. Biblioteca Centrale della Uned a Madrid, Chiesa S. Lorenzo a Valdemaqueda, Centro Universitario Escuelas Pias a Madrid, Piazza della Cattedrale di Reims, Piazza degli Amanti a Teruel, Centro Amministrativo e di Congressi a Troyes, Protezione di una villa romana a Valdetorres. Scritti di Didier Laroque, J. I. Linazasoro e Stefano Presi.

2012 CASA DELL'ARCHITETTURA 978-88-89002-08-7 144 € 30,00

SABAUDIA nei disegni del Fondo Cancellotti
P. MICALIZZI, A. PASSERI (a cura di)

Il Fondo Cancellotti costituisce un’importante fonte documentaria – in gran parte inedita – attraverso la quale è possibile ripercorrere il processo di progettazione della città di Sabaudia.Circa 450 disegni ricchi di appunti a matita, calcoli , schizzi ed annotazioni a margine.Il fondo, già oggetto di un primo ordinamento, è stato inventariato dalla Casa dell’Architettura di Latina che lo ha acquisito recentemente.

2010 CASA DELL'ARCHITETTURA 978-88-89002-07-0 216 € 20,00

Adolf Loos nella Repubblica Ceca
MARIA SZADKOWSKA (a cura di)

Il volume documenta tutta l’opera di Adolf Loos in area ceca attraverso la stesura di una bibliografia completa e di un catalogo di tutte le opere. Grazie alla collaborazione con i Dipartimenti per la Tutela dei Beni Culturali delle singole città, degli archivi edilizi e dei privati proprietari degli edifici e degli appartamenti, è stato possibile raccogliere una gran quantità di materiali finora sconosciuti. Tutti i materiali pubblicati nel presente libro sono stati concepiti come compendio cronologico dei progetti di Loos elaborati in area ceca nel periodo compreso tra il 1890 e il 1933.

2009 CASA DELL'ARCHITETTURA 978-88-89002-06-3 320 € 40,00

Il quartiere ICP e la tipologia residenziale pubblica a Latina (1933-1940)
SERENA COLASANTI

Negli anni 1932-42 - con programmi consistenti rispetto alla domanda - l’intervento pubblico si impegna nella realizzazione di case d’abitazione, aderendo in pieno al nuovo disegno della città e negando così, definitivamente, l’ideologia antiurbana delle origini. Negli interventi INA e INCIS di quegli anni è sempre riconoscibile il tentativo di ridurre lo scarto linguistico tra l’architettura residenziale e quella degli edifici pubblici, lo sforzo di determinare un paesaggio omogeneo, mediazione tra il carattere di «festevolezza agreste» del centro originario e l’«autorità» del nuovo capoluogo di provincia. Solo il quartiere ICP di Giuseppe Nicolosi, «come una piccola città dentro la grande» restava estraneo alle funzioni rappresentative ad esprimere ancora oggi il suo carattere «esemplare».

2008 CASA DELL'ARCHITETTURA 978-88-89002-05-6 144 € 30,00

Gli edifici postali in italia durante il fascismo
EDITH NEUDECKER

L’ambito di questa ricerca riguarda l’attività edilizia e progettuale relativa all’intera produzione dell’«architettura postale» in Italia, analizzata nel suo contesto storico, nei suoi contenuti ideologici e nella rilevanza sociale del fenomeno, nonché nelle «condizioni di partenza», al fine di documentare - in maniera possibilmente esaustiva – la struttura e l’obiettivo della politica edilizia ed artistica del fascismo. Questo studio pertanto tratta dell’architettura postale all’interno dei principali eventi culturali e politici del ventennio fascista, con riferimento anche al periodo pre-fascista.A seguire vengono presi in esame i singoli edifici e i progetti secondo i loro caratteri tipologici e formali. L’opera è completata da schede dettagliate e per ciascuna classificazione - «palazzo postale» metropolitano, «edificio postale» urbano ed «ufficio postale» rurale – da un caso esemplificativo, sintetico dei «tipi» individuati.

2007 CASA DELL'ARCHITETTURA 978-88-89002-04-9 320 € 23,00

Jose Ignacio Linazasoro Progettare e costruire
STEFANO PRESI (a cura di)

In questo volume vengono presentati opere e scritti di José Ignacio Linazasoro, una delle figure più interessanti nel panorama dell’architettura spagnola. L’opera presenta la produzione dell’architetto divisa in specifici ambiti tematici che riconducono ogni singolo progetto al corpus unitario dell’architettura. Alle personali riflessioni dell’autore seguono alcuni saggi di A. Cornoldi, I. de Solá Morales, V. Sainz, T. Carranza, F.Venezia e S. Presi che approfondiscono aspetti particolari della ricerca di questo architetto.

2007 CASA DELL'ARCHITETTURA 978-88-89002-03-2 270 € 52,00

Pietro Trozzi 1913-1959
SONIA LODO

Se si conviene che l'architettura dà sostanza alle aspirazioni collettive, allora è possibile leggere la forma concreta delle speranze di una società – quella italiana degli anni dell'immediato dopoguerra – attraverso le elaborazioni di modelli abitativi che Trozzi porta avanti nella sua breve quanto intensa attività. La serie sterminata di appunti, schizzi, soluzioni definite e dettagliate fin nei minimi particolari di arredi e decorazioni ci consentono una lettura attendibile del wohnenwollen di un ceto sociale che – per la prima volta – guardava all'alloggio non più e non solo come primaria necessità, ma soprattutto come “individuale” modello di vita.

2006 CASA DELL'ARCHITETTURA 978-88-89002-02-5 96 € 10,00

LITTORIA 1932-1942 gli architetti e la città
PIETRO CEFALY

Nelle pagine che seguono, si organizza, partendo da una base documentaria assai estesa, un discorso specifico sull'architettura della città che prescindendo finalmente da dogmatiche e moralistiche petizioni di principio restituisce nella sua complessità la dimensione concreta della vicenda recente e remota dell'agro, tanto vicina nel tempo, quanto lontana nella prospettiva della memoria, tanto “moderna” per certi versi, quanto “classica” per tal altri, sintomo da un lato di efficienza e di funzionalità, ma anche d'altro canto, punto limite della mistificazione ideologica e culturale di un regime che, non a caso, proprio con la “fondazione” di quella città, Littoria, celebrava i fasti del suo primo decennale.E così le figure fin qui assai sfumate, evanescenti addirittura sotto il profilo della documentazione storiografica, di Oriolo Frezzotti e di Giuseppe Nicolosi, insieme a quella ben più nota di Angiolo Mazzoni vengono rivisitate e ridefinite, contestualizzando lo specifico contributo apportato nell'edificazione di Littoria nel complesso della loro più generale attività di ricerca e di sperimentazione linguistica e tipologica.

2001 (2a ed.) CASA DELL'ARCHITETTURA 978-88-89002-01-8 176 € 18.08