Archivi di archittettura > CEFALY Pietro, fondo

Pietro Cefaly
Spilinga (VV) 1948 gennaio 10 -
architetto

Pietro Cefaly nasce a Spilinga (VV) nel 1948 e si laurea in architettura a Roma nel 1973. Negli anni ’75-‘95 svolge attività didattica e di ricerca presso la Facoltà di Architettura di Roma nei corsi di Composizione architettonica. Dal 1978 svolge attività professionale in forma associata con Patrizia Giliberti. Partecipa a numerosi concorsi nazionali di progettazione urbana tra cui quello per la nuova piazza di Catanzaro centro (1981- 1° premio ex aequo) e quello per il riassetto di piazza Matteotti a Vicenza (1986) e ai concorsi internazionali per il nuovo museo dell’acropoli di Atene (1990-2° grado); per la sistemazione dello Spreebogen (1991) e della Spreeinsel (1993- 2° grado) a Berlino e per l’ampliamento del museo del Prado a Madrid. Parallelamente progetta e realizza vari interventi di riqualificazione urbana come piazza Aldo Moro (1976) e piazza di campo Boario a Latina ; vari edifici di edilizia residenziale pubblica e diverse ipotesi di recupero urbano ed ambientale come il progetto per il recupero dell’area dell’ex Consorzio agrario (1992) a Latina e quello delle cave di Monticchio (2000) e Posta Vecchia (2003) a Sermoneta (LT). Partecipa a numerose mostre e convegni in Italia e all’estero. Interessato ai temi della formazione della città, nel 1998, fonda  la Casa dell’Architettura di Latina, di  cui attualmente è il direttore scientifico.

Riferimenti bibliografici:
Città & Progetto. Architetture di Pietro Cefaly e Patrizia Giliberti, Latina, 1982; G. DONIN (a cura di), Progetti in piazza, Roma, 1987; Pietro Cefaly e Patrizia Giliberti. Architetture 1981-86, Roma, 1987; AA.VV, Vicenza il riassetto di piazza Matteotti. Progetti per il Concorso, Vicenza, 1990; The new Acropolis Museum. International architectural competition, Athens, 1991; Progetto per il concorso di 2° grado del nuovo Museo dell’Acropoli di Atene, in Casabella, n. 585, dicembre 1991; AA. VV, Scuola Museo Galleria, Latina, 1992; AA. VV, Hauptstadt Berlin Stadtmitte Spreeinsel, Berlin, 1994; MINISTERIO DE EDUCACIÒN Y CULTURA, Museo del Prado Madrid Espaňa, Madrid, 1996.

Progetti

Estremi cronologici:1975-2008
Consistenza:
118 unità archivistiche condizionate in 89 tubi, 12 rotoli, 2 cassetti, 9 pacchi, oltre a 5 modelli e 10 elaborati di progetto incorniciati.
Contenuto:
Sono conservati elaborati grafici vari: interventi residenziali pubblici e privati, Piani regolatori, stabilimenti industriali, interni di abitazione, proposte di recupero di siti dismessi, concorsi nazionali ed internazionali.
Segnatura:PC-PRO

Attività professionale

Estremi cronologici:1975-1998
Consistenza:
107 unità archiviste condizionate in 89 buste.
Contenuto:
Materiale prevalentemente in copia di originali. Sono inoltre conservati elaborati di natura tecnica, computi metrici, capitolati di appalto a corredo di progetti, oltre a documentazione di natura informativa per la partecipazione a concorsi.
Segnatura:EC-AP

Attività didattica

Estremi cronologici:1974-1997
Consistenza:
9 unità archivistiche.
Contenuto:
Sono conservate 5 audiocassette di registrazione di alcune lezioni tenutesi nel 1997 per un seminario di laurea sulla progettazione urbana, 3 raccoglitori di riproduzioni fotografiche relative a tesi di laurea che attestano l’attività didattica svolta presso la cattedra di Composizione architettonica della facoltà di Architettura di Roma. 1 busta conserva 2 portfolio, uno in copia, e la documentazione presentata in occasione di concorsi a cattedra negli anni ‘80.
Segnatura:PC-DID

Quaderni e schizzi

Estremi cronologici:1977-2013
Consistenza:
51 unità archivistiche.
Contenuto:
I 50 quaderni, oltre ad 1 busta, che costituiscono la serie, riportano schizzi, considerazioni teoriche sui disegni o sui progetti ed annotazioni di vario genere. Sono da considerarsi, nella maggior parte dei casi, elementi preparatori e di studio per elaborazioni compiute. Oltre ad essere riferimento per progetti, alcuni sono di carattere personale.
Segnatura:PC-QDR

Scritti

Estremi cronologici:1970-2010
Consistenza:
5 unità archivistiche.
Contenuto:
La serie documenta l’elaborazione teorica su temi precisi con riferimento alla formazione della città, in particolare di Latina, del suo territorio e delle città di fondazione. L’organizzazione e la partecipazione a seminari, conferenze, testi di lezioni, le ricerche condotte in ambito universitario e non, e il contributo editoriale per alcune monografie. Sono contenuti in questa serie 4 portfolio degli anni ‘70 che raccolgono i risultati di alcune ricerche sui centri minori del Lazio e le architetture militari del ‘500.
Segnatura:PC-SCR

Corrispondenza

Estremi cronologici:1978-2013
Consistenza:
2 unità archivistiche.
Contenuto:
La corrispondenza documenta l’attività intellettuale, scientifica e i rapporti col mondo culturale.
Segnatura:PC-CORR

Materiali fotografici e multimediali

Estremi cronologici:1969-2003
Consistenza:
5 unità archivistiche.
Contenuto:
I materiali, di vario tipo, fotografie, diapositive, negativi, documentano l’attività professionale oltre ad alcune di carattere personale. Numerose le diapositive relative a viaggi in Italia e all’estero, dove il tema principale rimane l’architettura. Alcune foto sono state e sono supporto per lezioni e conferenze.
Segnatura:PC-FOT

Materiali a stampa

Estremi cronologici:1977-2013
Consistenza:
1 unità archivistica.
Contenuto:
La serie comprende articoli di giornale, estratti di riviste, pieghevoli, inviti a mostre e manifestazioni.
Segnatura:PC-STP